IL VOLO INVISIBILE – CONTACT IMPROVISATION

GIORNI E ORARI
ven 10 gen: 15.30 /18.30
sab 11 gen: 10.00 / 15.00
dom 12 gen: 10.00 / 15.00

 

PRESSO

 

Spazio Liquido

via Figlie dei Militari 1bis,

10131 Torino

COSTI

 

prezzo intero: 80 Euro

prezzo ridotto: 70 Euro 

ISCRIZIONE

inviare una mail a: spazioliquidotorino@gmail.com

IL VOLO INVISIBILE
Immagine, percezione, danza.
Workshop intensivo di Contact Improvisation
con Luca Carco Pacella (Arg/Ita)

Come modulare il tono e il peso nel dialogo con un altro corpo in contatto?

Come aderire ad un altro corpo ed essere leggero nella caduta e preciso nella direzione del peso e del movimento?

Un desiderio silenzioso : danzare senza esaurirsi…

In questo workshop esploreremo il vincolo tra le linee di forza del peso, dell’immaginazione e della percezione; permettendo che la gravità si manifesti nei suoi due sensi opposti e che il suo ritorno, una spinta interna dalla terra al cielo, ci attraversi aprendo le porte articolari, dilatando gli spazi tra gli organi, tra i liquidi, sostenendo il movimento mediante un volo interno e invisibile.

Ci immergeremo in una ricerca di leggerezza e di peso nella simbiosi degli opposti: la fisica dei corpi in movimento si trasforma quando è abitata per una percezione e un’immaginazione viva.

Penseremo il corpo tra gravità e spinta verso l’alto, distendendo e dilatando le articolazioni nella direzione di queste due forze opposte.

Il dialogo con un altro-altra e con lo spazio-tempo della dialettica che ci definisce nel danzare, viene fuori dall’espansione della nostra percezione del peso: ne emerge una danza pensante, un invisibile soggiacente che disegnerà un cammino chiaro per il movimento e il contatto.

“Non smetteremo di esplorare, e alla fine di tutto il nostro andare ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta.” T.S. Eliot

BIOGRAFIA

Luca Carco Pacella

Tra il 2010 e il 2011 frequenta la ¨Diplomatura en teatro de títeres y objetos¨ della UNSAM (Buenos Aires, Argentina).

Inizia a dedicarsi allo studio del movimento nel 1998 tramite la capoeira. Nel 2006 scopre la Contact Improvisation, nel 2008 la danza Butoh. Viaggiando tra Europa e Sud America ha avuto la fortuna di formarsi con differenti docenti come Ekatarina Basalaeva, Andrew Harwood, Yumiko Yoshioka, Cristina Turdo, Tim O’Donnell tra gli altri. Dal 2012 lavora alla piattaforma CabraCru teatro físico, www.cabracru.com , con la quale fa workshop e realizza performance e spettacoli in Argentina, Cile, Bolivia, Brasil, Perú, Uruguay, Italia, Cuba, España e Finlandia. Ultime produzioni: PRISMA HUMANA (2016, co-director e interprete) ; SOY HUMANE (2018, co-director e interprete); DOS (2018, Videodanza, interprete y creador); PAISAJE DE SOMBRAS (2019, Videodanza, interprete).

Come docente è stato invitato a coordinare workshop di C.I. nei Festival di Cuba (2018), Barcelona (2018) , Ukraine (2019) e Thailand (2019). Come docente di Teatro Físico è stato invitato al ¨Encuentro de artes del movimiento de Misiones ¨(2018).

Negli ultimi anni si interessa al movimento in se stesso, alla meccanica umana e animale. Da diversi anni investiga le possibilità che offre la C.I. nei processi creativi, spettacoli e performance, in particolare fondendosi con altri linguaggi come il Butoh, il teatro fisico e di maschera.